#DentroLaMateriaPrima: olio di Semi di Lino

Il Lino (Linum usitatissimum) è una pianta erbacea annuale delle Linacee. Alto tra i 30 e i 60 cm, il Lino ha un fusto fragile che si ramifica nella parte finale con foglie lanceolate. I suoi fiori hanno un colore azzurro-cielo e i frutti contengono i popolari semi. La pianta cresce con facilità in regioni a clima temperato ed è molto diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle regioni europee.

Il lino è coltivato sia per i suoi semi sia per la sua fibra (soprattutto nei paesi più freddi come Russia, Francia, Paesi Bassi e Romania).

Mentre dalla pianta si ricavano tessuti, carta, medicinali e cordame (anche per le reti da pesca), dai semi di lino si ottengono farina e olio di lino.

Ricchissimo di acidi grassi (Omega 3 e Omega 6), minerali, acido linoleico, proteine e vitamine, l’olio di semi di lino è commestibile e ha vari usi sia in cucina che nel settore industriale (come olio siccativo e diluente) che nella cosmetica.

PROPRIETÀ
I semi di Lino, e l’olio che se ne ricava, sono un prezioso contributo alla salute dell’intero organismo per le loro proprietà antinfiammatori e immunostimolanti: aiutano a combattere colesterolo, invecchiamento e a preservare la salute di cuore e cervello. Vengono anche assunti per depurare e risvegliare l’intestino grazie alle loro proprietà lassative naturali.

CURIOSITÀ
💡 Usato sin dall’antichità come fibra tessile pregiata riservata a nobili e potenti (in particolare da Babilonesi ed Egizi) per la sua resistenza e bellezza, le prime fibre di lino tinte ritrovate sono databili al 30 000 a.C.

💡 Molto probabilmente, il lino arrivò in Europa sulle navi dei mercanti Fenici sia come pianta tessile che per uso alimentare. Infatti, l’olio di semi di lino è una buona opzione a quello di oliva nei paesi dal clima rigido dove l’olivo non cresce

💡 Nell’area mediterranea si hanno prove della coltivazione e dell’utilizzo di lino risalenti a oltre 6.000 anni fa, mentre l’introduzione nel Nord-Europa avvenne in epoche preromane

 

PROPRIETÀ COSMETICHE
Nella cosmetica, i semi di Lino sono impiegati principalmente per la pelle e per i capelli in gel, saponi ed emulsioni.

Le sue proprietà antiossidanti lo rendono un ingrediente utile nei cosmetici che si ripropongono di mantenere una buona elasticità della pelle, attenuare e prevenire le rughe, regolare il livello di naturale idratazione

Nella cura dei capelli, invece, è indicato come nutriente e rigenerante ideale per capelli secchi, spenti e sfibrati ed è un alleato nella lotta alle doppie punte.

 

 

 

L’OLIO DI SEMI DI LINO NEI COSMETICI OMIA
L’olio di Semi di Lino presente nei cosmetici OMIA proviene esclusivamente da agricoltura biologica certificata. Indicato in INCI come Linum Usitatissimum (Linseed) Seed Oil, lo trovi nei seguenti cosmetici OMIA:

 

 

 

 

Fisio Shampoo Ecobiologico all’olio di Semi di Lino
Balsamo Capelli Ecobiologico all’olio di Semi di Lino
Maschera Capelli Ecobiologica all’olio di Semi di Lino

 

 

 

 

 

 

 

 

Olio Capelli Ecobiologico all’olio di Macadamia
Olio Capelli Ecobiologico all’olio di Semi di Lino
Olio Capelli Ecobiologico all’olio di Argan