#BeautyPostIt: Vivi al meglio la tua femminilità durante il ciclo

Così come il ciclo lunare anche il ciclo mestruale dura mediamente 28 giorni e si divide in 4 fasi durante le quali il corpo femminile e i livelli di ormoni cambiano. Per vivere al meglio il ciclo è bene conoscerne ogni fase e le sue caratteristiche.

La mestruazione
Il primo giorno di mestruazione inizia il ciclo ovarico. Questa fase dura mediamente dal 1° al 5° giorno ed è la meno fertile. In questi giorni di purificazione si presenta il flusso mestruale e aumenta la sensibilità. È normale sentirsi più stanche del solito, percepire crampi e gonfiore oltre che una irregolarità nel sonno e un maggior senso di spossatezza.

Fase follicolare
Questa fase inizia a mestruazione terminata e dura indicativamente dal 6° al 14° giorno. È caratterizzata da un aumento degli estrogeni che permette la crescita degli ovuli, oltre che dal miglioramento dell’aspetto fisico e da un aumento delle energie. È il momento ideale per intraprendere progetti impegnativi, fare attività fisica e compiere tutto ciò che richiede sforzi fisici e mentali.

Fase ovulatoria
Dal 14° al 16° giorno del ciclo la donna vive l’ovulazione. In questi giorni tutti i sensi sono amplificati. Tra i sintomi più comuni che possono manifestarsi vi sono i crampi all’addome, l’aumento del volume del seno e del desiderio sessuale.

Fase Luteinica
Nei giorni 16-28 avviene la fase luteinica in cui l’ovulo può essere fecondato. In questo caso, inizierà la gravidanza. In caso contrario, invece, si verificherà lo sfaldamento della mucosa uterina e dunque il ciclo ricomincerà con la mestruazione. In questa fase, detta anche premestruale, possono verificarsi i seguenti sintomi: calo delle forze, tensione mammaria, cefalea, ritenzione idrica, dolori addominali, gonfiore delle gambe, ansia, depressione, irritabilità, instabilità comportamentale. Attività fisica, relax necessario e cibo sano aiutano il corpo a produrre endorfine, antidolorifici naturali, e a diminuire la ritenzione idrica.

Ogni fase ha le sue caratteristiche e comporta determinati cambiamenti ormonali, umorali e fisici. La fase delle mestruazioni è quella che, da sempre, riscontra più interesse e curiosità. Ogni donna sa quanto possa essere difficile sentirsi bene con sé stesse ed esprimere liberamente la propria femminilità anche in quei giorni. Vediamo insieme come vivere al meglio la settimana delle mestruazioni!

Abiti
Indossa abiti con i quali ti senti comoda e a tuo agio.
Preferisci tessuti naturali, traspiranti e morbidi.

 

 

 

 

Sport
L’esercizio fisico è un rimedio naturale contro il dolore grazie alle endorfine rilasciate che riducono l’intensità dei crampi e agiscono positivamente sull’umore. Scegli l’attività fisica che preferisci e che fai con passione: il movimento fisico sarà un vero piacere, oltre che un toccasana.

 

 

 

Riposo
Oltre ad assicurarti almeno 7 ore di sonno per notte, ritagliati dei momenti di riposo in più durante la giornata. Un pisolino o una pausa di 10 minuti non potranno che farti bene e aiutarti a far fronte al senso di spossatezza e stanchezza più che normali in questa settimana.

 

 

 

 

Liquidi
Assumi molti liquidi, in particolare acqua, per alleviare il gonfiore e la ritenzione idrica. Limita l’assunzione di bevande zuccherate o caffeina.

 

 

 

 

A tavola
Scegli sempre un’alimentazione sana, variata ed equilibrata. In questi giorni prediligi cibi ricchi di ferro – soprattutto se hai delle mestruazioni abbondanti – come per esempio carne rossa, pesce (sgombro, tonno, sardine, merluzzo, alici e salmone sono ricchi anche in acidi grassi essenziali) e legumi. Alimenti come frutta secca, cacao amaro, mais, castagne e fichi apportano magnesio. Inoltre, è bene ridurre la quantità di sale per limitare sia la ritenzione idrica che i dolori mestruali – che possono essere causati anche da un eccessivo accumulo di liquidi trattenuti insieme al sale. Infine, la vitamina B presente in cibi come verdure verdi oltre che noci, carne rossa, uova e cereali integrali interviene nella produzione di globuli rossi.

 

 

Coccolati
Dedicati a ciò che ti fa sentire meglio. Concediti un momento di meritato relax, un tè caldo o un’infusione da sola o in compagnia di chi vuoi tu, un bel massaggio, una passeggiata immersa nella natura e qualsiasi altra cosa di cui ti venga voglia.

 

 

 

Igiene Intima
La pulizia delle parti intime è particolarmente importante in quei giorni sia per sentirsi più sicure e a proprio agio che per prevenire eventuali malesseri fisici. Per seguire una corretta igiene intima è importante:

  1. Evitare spray e deodoranti intimi che promettono di coprire i cattivi odori e possono creare arrossamenti o allergie. È più indicato ricorrere all’uso di prodotti intimi delicati con funzione anti-odore oltre che l’ausilio di un ginecologo.
  2. Evitare che la zona dei genitali rimanga troppo umida utilizzando un asciugamano asciutto, che dovrà essere fatto asciugare una volta usato per evitare che vi proliferino i germi.
  3. Usare un asciugamano personale per evitare il passaggio di germi tra persone.
  4. Cambiare l’assorbente igienico ogni 3/4 ore al massimo a seconda che si tratti di interno o esterno e non utilizzare mai un tampone oltre 8 ore perché può aumentare il rischio di sindrome da shock tossico.
  5. Scegliere un buon detergente intimo in base alle tue esigenze.