Ginnastica facciale: la palestra per un viso al top!

Contorno occhi, fronte, labbra, guance, décolleté: il viso è formato da una complessa rete di muscoli che sostengono ogni espressione e con l’avanzare dell’età tendono a perdere di tonicità ed elasticità.

Ma niente paura: se andare in palestra aiuta a tonificare i muscoli, perché non fare degli esercizi per mantenere in forma anche il viso?

La ginnastica facciale è un lifting naturale, basato su un allenamento specifico che aiuta a ritardare i cedimenti della pelle, grazie a movimenti che stimolano la circolazione e scolpiscono i muscoli migliorandone il volume.

Ecco alcuni degli esercizi più comuni da fare difronte allo specchio per ridare tonicità al viso.

Per avere uno sguardo più fresco ed espressivo, bisogna attenuare “palpebre pesanti” e “zampe di gallina” tonificando i muscoli che sostengono le palpebre. Basta appoggiare il dito indice curvato sotto la sopracciglia e spalancare l’occhio, sollevando e fissando la cute e far scendere la palpebra superiore verso l’inferiore. Questo esercizio va ripetuto dieci volte ad occhio.

Le prime rughe interessano soprattutto l’area della fronte. Un esercizio molto utile per previene il cedimento delle palpebre superiori e ridonare elasticità alla parte alta del viso consiste nel corrugare la fronte e aggrottare le sopracciglia, assumendo un’espressione imbronciata per dieci secondi.

Lo step successivo prevede di alzare le sopracciglia spalancando gli occhi. Tutto il ciclo va ripetuto per dieci volte.

Piccole e semplici mosse possono attenuare il cedimento delle guance verso il basso e rendere naturalmente gli zigomi più alti e corposi. Il primo step consiste nell’aprire la bocca per formare una “O” molto aperta e subito dopo un’ampia “A” per dieci volte consecutive. Successivamente, vanno risucchiate le guance – assumendo la cosiddetta “faccia da pesce”- mantenendo la posizione per 20 secondi.

E per evitare doppio mento e pelle rilassata intorno al collo? Mantenendo ferma la testa, vanno spinti verso il basso gli angoli della bocca, fino ad avvertire la tensione dei muscoli del mento e del collo per 5 secondi e ripetere il tutto per un ciclo di dieci volte.

Corrucciare le labbra per cinque secondi come a voler dare un bacio, aiuta a far lavorare i muscoli della bocca e a ringiovanirne il contorno, spesso soggetto ad un precoce invecchiamento. Il secondo step prevede di appoggiare le dita contro le labbra opponendo leggermente resistenza e provare a sorridere. Tutto il ciclo va ripetuto per dieci volte.

Per ottenere risultati efficaci, il segreto è la costanza: con un allenamento breve ma regolare, gli occhi appariranno più aperti, la fronte e le palpebre più distese, le borse sotto gli occhi evidentemente attenuate per una pelle più distesa e giovane.

Pronte ad allenare il vostro viso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *